Le SIIQ ritardano la quotazione in Borsa

10 December 2015

Specializzato nel settore del Real Estate, l’Avvocato Davide Apollo rileva il ritardo accumulato dalle SIIQ (Società di Investimento Immobiliare Quotate) in Borsa: la previsione effettuata nel mese di settembre portava a ritenere che tali società avrebbero consentito il decollo del segmento immobiliare di Borsa, attualmente tuttavia tale previsione risulta disattesa.

La difficoltà, però, non risiede nell’interesse calante nei confronti del Real Estate italiano da parte degli investitori internazionali, con cui lo Studio Legale Apollo & Associati primariamente lavora.

Molteplici le cause alla base di questa situazione, che si possono individuare in primis in una scarsa capitalizzazione del mercato, oltre che nella modalità di costituzione delle SIIQ stesse, presentate in maniera poco adeguata sul mercato.

Tra questi casi spicca quello di Sorgente Res che ha scontato il conflitto d’interesse generatosi tra la nuova società costituita e il gruppo che l’ha realizzata: nonostante Valter Mainetti si fosse impegnato a rimettere le cariche ricoperte all’interno della SGR in seguito alla quotazione della SIIQ (di cui sarebbe divenuto Presidente), il mercato ha dato riscontri negativi.

Il Senior Analyst di Societé Général, Henri Quadrelli, ha infatti sottolineato che una prima ragione di insuccesso per le SIIQ italiane si trova nella mancata indipendenza rispetto ai fondi immobiliari da cui vengono generate, ereditandone la strategia di gestione; ciò anche senza considerare il tema dei rendimenti, dove la media del 5% di yeld pare troppo contenuto per rivelarsi attrattivo; infine, ritiene il track record del management insoddisfacente, sia in termini di presentazione, che di pipeline degli investimenti, poiché gli aumenti di capitale si sono rivelati privi di indicazioni dettagliate in merito alla natura degli acquisti.

Il questo contesto Giuseppe Andrea Giannantonio, esperto fiscale e partner dello studio legale Chiomenti, ha correttamente evidenziato che vi è la necessità, in merito alle SIIQ, di superare una prima fase di transizione caratterizzata da modalità di operatività non ancora affinate, sebbene le regole di funzionamento risultino percepite come competitive ed efficienti.

Mercato in movimento, dunque, quello immobiliare su cui anche le realtà legali come lo Studio Apollo & Associati e l’Avvocato fondatore Davide Apollo, mantengono sempre viva l’attenzione.