La Gp Real Estate di Banca Generali e le strategie dell’istituto “private”

23 April 2016

Banca Generali, istituto private diretto da Gian Maria Mossa, dà avvio a una nuova gestione patrimoniale Gp Real Estate, il cui operato è rivolto al mercato immobiliare retail in Italia, sfruttando vantaggiose strategie finanziarie sui mercati internazionali.

I destinatari di questa nuova Gp Real Estate si compongono di clienti qualificati di fascia elevata in favore dei quali si prevede di applicare nuove strategie all’avanguardia.

L’esigenza, infatti, di trovare tutele al patrimonio, nell’intento di differenziarsi dalle altre asset-class e dal ciclo economico, nasce a fronte di un mercato in cui i rendimenti con i tassi a zero hanno registrato una forte discesa, mentre il tasso di volatilità è risultato in crescita nel corso delle prime settimane del 2016.

Per quanto riguarda gli investimenti, parte di questi saranno destinati ad operazioni di debito mezzanino, sfruttando la mediazione dell’operatore di base a Londra Tyndaris, mentre la restante parte andrà in due strategie nuove, le quali, tramite il veicolo Big Sicav Alternative, saranno affidate a case terze.

La prima di tali strategie, affidata all’istituto di Asset Management Ivesco, avrà a che fare con il mondo corporate e riguarderà la selezione di senior loans; la seconda invece consiste nell’avvalersi della competenza di UBS per ricercare fondi che si rivolgono al real estate globale, con il principale obiettivo di prendere in considerazione solo realtà che generino rendimento, minimizzando in tal modo i rischi e la volatilità.